Il fai-da-te tra i camperisti è un’attività molto comune ed in voga ma quando si tratta di mettere le mani sugli impianti del gas dei propri camper e delle proprie roulotte è consigliabile?

La risposta è no, meglio affidarsi ad operatori specializzati ed autorizzati perché le conseguenze di una svista possono essere molto dannose e pericolose non solo per noi e perché la legge non ne prevede la possibilità.

Vediamo quali sono le regole da rispettare, regole nate per garantire la sicurezza dell’equipaggio e delle persone e veicoli in prossimità di camper e roulotte.

Prima di tutto è giusto sapere che l’impianto del gas deve essere sottoposto a verifica ogni due anni, verifica che deve essere necessariamente eseguita da operatori qualificati ed autorizzati. Questo controllo è importante sia dal punto di vista della regolarità dell’impianto che della sicurezza.

Le bombole devono essere installate nei vani d’installazione previsti, inserite in posizione eretta e fissate in due punti con un doppio sistema cinghia/cinghia oppure cinghia/incastro.

Il vano gas deve avere un’areazione sul pavimento con un foro minimo di 100cm2 oppure con un’altra areazione superiore la cui somma della superficie sia comunque di 100cm2.

Le bombole devono essere sempre libere, mai coperte dagli eventuali oggetti che potrebbero depositarsi all’interno del vano. All’interno del vano gas non si deve trovare nessun tipo di accensione, tipo lampadine per illuminazione notturna.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

La pressione del gas negli impianti deve essere di 30mbar secondo disposizione europea e i regolatori del gas devono essere conformi alla norma EN 12864. Gli stessi devono essere sostituiti ogni 10 anni così come i tubi di gomma, che non devono mai essere fissati con fascette.

I tubi possono essere in acciaio e devono essere collegati tra loro solo tramite raccordi con ogive in acciaio mentre i tubi in rame con ogive in ottone ma con inserimento nel foro del tubo di ulteriori ogive inseribili. Tutti i tubi devono essere controllabili e visibili perciò non possono essere ricoperti da guaine o corrugati vari.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Come già detto, ogni due anni l’impianto del gas deve essere fatto controllare ad operatori qualificati i quali rilasciano un libretto gas con il quale si certifica che tutti gli impianti sono a norma; durante questo controllo viene eseguita una prova pressione pari a 5 volte la pressione di utilizzo (150 mbar) e fatta un’ispezione visiva di tutto l’impianto, utenze comprese, i cui codici vengono riportati sul libretto.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Info utili e link pubblicitari

Operatori qualificati per il controllo degli impianti a gas e per il rilascio del libretto gas sono:

operatori qualificati Assofficina

operatori centri Truma

Camper & Co., ad Ozzano, provincia di Bologna, è associato Assofficina.

Per maggiori informazioni: tel. 051 6010714

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi