immagine iscrizione newsletter

Intervista a Vittorio Dall’Aglio, presidente Assocamp, e Alberto Gianoglio, responsabile organizzazione di A Tutto Camper

Con A Tutto Camper, a distanza di diversi anni, il turismo in libertà torna in fiera a Torino, nella prestigiosa sede del Lingotto.

Abbiamo rivolto alcune domande al presidente di ASSOCAMP (promotrice della manifestazione), Vittorio Dall’Aglio, amministratore della Dall’Aglio Caravan S.r.l., azienda fondata dal padre, e da quest’anno anche presidente dell’ASCOM di Parma, e ad Alberto Gianoglio, responsabile in BEA S.r.l. dell’organizzazione di A Tutto Camper, che ci illustrano e spiegano la manifestazione in questa intervista.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Presidente Dall’Aglio, come nasce (o rinasce) l’idea di una fiera del caravanning in Piemonte?

L’idea di presentare un evento come quello di cui parliamo è nata direttamente dall’Assocamp del Piemonte. La nostra associazione può contare infatti su alcune associazioni regionali che al di là di ciò che fa il nazionale si muove sul territorio in modo autonomo. In questo caso, un paio di anni fa,  in occasione di un consiglio direttivo, è  nata l’idea di dar vita ad un evento che potesse promuovere il nostro settore nel nord ovest d’Italia.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Seguendo tale scopo, in questi due anni si è lavorato così da riuscire a riportare in una sede prestigiosa come quella del Lingotto, una importante manifestazione che parla di plein air.

Perché nel passato venne abbandonata?

Il motivo è da ricercare nel fatto che la maggior parte dei produttori di allora preferì spostarsi su sedi  quali Rimini prima, ed ora Parma, decisamente più centrale.

Sul comunicato stampa di “A Tutto Camper” si dice che l’obiettivo è quello di “riportare a casa” una storica manifestazione, ma cosa troverà il camperista di diverso a Torino rispetto a Parma?

A Torino il visitatore troverà certamente le principali marche di caravan ed autocaravan, con i più importanti modelli esposti. Oltre a ciò saranno presenti tutte le testate giornalistiche, le più rappresentative associazioni di camperisti e molti espositori di componentistica ed accessoristica. Di fatto il settore sarà rappresentato in maniera diffusa, anche se in forma minore rispetto a Parma, dove anziché i concessionari, espone  direttamente il produttore.

L’evento di Moncalieri dello scorso anno è stata una sorta di prova generale per vedere se la risposta del pubblico era positiva?

Esatto. Era fondamentale “testare” da una parte se un evento ad ottobre sarebbe stato di interesse per il pubblico e dall’altra la reale capacità di mettersi insieme da parte dei concessionari e soprattutto la forza dell’Assocamp del Nord Ovest. Visti i risultati  più che positivi, si è deciso di fare il possibile per migliorare.

Ci risulta che siano stati invitati ad esporre solo i concessionari di ASSOCAMP del Piemonte, Valle D’Aosta e Liguria; come mai non tutti?

La manifestazione “A tutto Camper” è e resterà una manifestazione locale e territoriale, se pur importante e di rilievo . Per questo motivo il carattere deve essere quello interregionale e sarebbe scorretto e fuori posto nei confronti degli operatori del Piemonte, della Liguria e della Valle d’Aosta aprire le adesioni a dealer esterni. Quindi tutti gli espositori sono e saranno sempre Concessionari aderenti ad Assocamp delle 3 regioni.

I visitatori di “A Tutto Camper” avranno la possibilità di usufruire di offerte a loro riservate?

Sicuramente sì, anche se questo è logicamente lasciato all’iniziativa dei singoli espositori. Ogni concessionario si regolerà infatti come meglio crede sotto l’aspetto commerciale. Stiamo valutando l’ipotesi di una iniziativa di promozione da diffondere in maniera unitaria, ma pur confidando nel successo dell’idea è per ora prematuro parlarne.

C’è qualcosa che vuole aggiungere in particolare?

Ciò che mi sento di sottolineare e che ritengo sia la leva che ha consentito di dar vita all’iniziativa di cui parliamo è la maturità e serietà che hanno dimostrato i concessionari dell’area nord ovest, che hanno messo da parte concorrenza e rivalità per fare squadra e lavorare insieme.  Tutto ciò è la prova che, collaborando e facendo sistema, si possono raggiungere traguardi importanti.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Alberto Gianoglio vive nel mondo delle auto e delle corse praticamente dalla nascita. Una passione che dura da sempre e che si è trasformata in una professione. In Bea srl da dieci anni è responsabile dell’organizzazione delle manifestazioni Automotoretrò e Automotoracing, da quest’anno anche di A Tutto Camper.

Dott. Gianoglio, a BEA S.r.l. è stata affidata l’organizzazione della fiera “A Tutto Camper”, in che modo potrà influire l’esperienza di Automotoretrò nella rassegna torinese?

Sicuramente, potendo attingere da un bacino di conoscenze molto ampio dato dalla mia esperienza ormai decennale nel settore, la fiera A Tutto Camper sarà un originale punto d’incontro tra le due realtà fieristiche.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Per il momento non si sa nulla sul programma, cosa prevede il calendario?

Per il momento il calendario è ancora da stabilire sulla base delle iniziative che porteranno avanti i nostri espositori durante i giorni della manifestazione, ma sicuramente renderemo i visitatori partecipi di tutte le iniziative.

Qual è l’organizzazione prevista per la sosta e il pernottamento dei camper? Quali i costi ed i servizi eventualmente offerti?

L’organizzazione ha avviato una convenzione con l’area di sosta Grinto per tutti gli ospiti che verranno a visitare la fiera in camper: Grinto offrirà i suoi servizi ad un prezzo agevolato, che consentirà inoltre di visitare la fiera al costo ridotto di € 5,00, dietro presentazione del proprio nominativo.

Come mai la manifestazione è solo su quattro giornate?

Essendo la fiera alla sua prima edizione, si è scelto di farla durare 4 giorni, anche per capire quanto ampio possa essere il bacino di utenza. Sicuramente a fronte di un successo si vaglierà per il prossimo anno una durata maggiore.

Sarà prevista la possibilità di vendita dell’usato tra privati all’esterno della fiera, opportunità che attira molti camperisti?

Abbiamo previsto nell’area esterna del Lingotto un’area dedicata ai privati che vorranno esporre il loro usato.

Sarà possibile uscire e rientrare in fiera per potere accedere al proprio camper e posare acquisti, pranzare, o riposare?

Di solito, secondo il regolamento del Lingotto Fiere,  non è possibile entrare ed uscire dalla fiera con lo stesso biglietto, ma ci stiamo muovendo per trovare una soluzione che possa agevolare i visitatori.

Sarà possibile la distribuzione di materiale pubblicitario fuori dalla fiera (quindi nei parcheggi) da parte di società non espositrici?

Sempre per regolamento interno, così come in tutte le manifestazioni, la distribuzione del materiale pubblicitario fuori e dentro la fiera è un’ esclusiva dei nostri espositori.

C’è qualcosa che vuole aggiungere in particolare?

Spero vivamente in un’adesione di pubblico oltre le aspettative, in modo tale da ampliare la fiera rendendola più importante di anno in anno.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Aggiornamento del 12 ottobre 2017:

Potete scaricare l’elenco degli espositori di A Tutto Camper inviatoci dall’ufficio stampa dell’organizzazione cliccando sul pulsante sotto (file formato pdf)

Elenco espositori A Tutto Camper 2017 – Torino

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Info utili e link pubblicitari

Date:

dal 20 al 23 ottobre 2017

Orari:

dal venerdì alla domenica: 10:00 – 22:00

lunedì: 10:00 – 20:00

Biglietti:

intero: € 7,00; ridotto: € 5,00 (sotto i 15 anni entrata gratuita)

Cani ammessi solo al guinzaglio; ridotto speciale per comitive con minimo 15 partecipanti previa registrazione tramite e-mail; invalidi oltre 80% con accompagnatore: ingresso gratuito; invalidi inferiori a 80% senza accompagnatore: ingresso ridotto.

Sede espositiva:

Lingotto Fiere, via Nizza n. 294, Torino

 

Area di sosta convenzionata:

Grinto, corso Trieste 94 – Moncalieri (Torino) – tel 011.0133510

Costo: € 22,00 (invece di € 24,00) con biglietto di ingresso fiera ridotto (€ 5,00 invece di 7,00).

La fiera è raggiungibile in bicicletta o con i mezzi pubblici.

Per maggiori informazioni e prenotazioni mandare un’e-mail all’indirizzo: info@grinto.it

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!