Verona in camper romanticamente weekend - Copertina

Siete alla ricerca di una meta romantica per un’occasione speciale? Verona in camper o roulotte potrebbe essere il poso ideale. La città scaligera è teatro della storia d’amore tra le più classiche e famose: lui, lei e un nugolo di oppositori.

Alla scoperta di Giulietta e Romeo e della città di Verona che ancora oggi rievoca la loro storia d’amore tra fantasia e realtà.

Verona in camper tra romanticismo e gusto

Verona in camper, un weekend al’insegna del romanticismo: una città che invita gli innamorati di tutto il mondo a promettersi amore eterno proprio sulla tomba di Giulietta. Una città adagiata e protetta tra le anse dell’Adige. Vicino a lei, i dolci monti Lessini che racchiudono uno scrigno d’acqua amato anche dagli antichi: il lago di Garda.

Giulietta e Romeo

William Shakespeare raccontò la più famosa, struggente, innocente e disperata storia d’amore, indimenticabile: Giulietta e Romeo di cui Verona ne è il palcoscenico. Pare che Shakespeare  si ispirò ad una antica storia scritta da un letterato vicentino che per primo raccontò dei due giovani amanti Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti.

Il viaggio quindi alla scoperta di questa storia romantica tra finzione (si perchè Giulietta e Romeo pare non siano mai esistiti ma le due famiglie nobili e rivali si) inizia con una passeggiata per il centro storico di Verona, che dall’Arena vi porterà dapprima in Piazza delle Erbe, poi in Piazza dei Signori e infine alle Arche Scaligere, antichi sepolcri dei rappresentanti più illustri della casata degli Scaligeri, che governò la città di Verona durante il medioevo.

Piazza delle Erbe

Piazza delle erbe

Verona in camper romanticamente weekend - Piazza dei Signori

Piazza dei Signori

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Verona in camper romanticamente weekend - Arche Scaligere

Arche Scaligere

Poco distante dalle Arche Scaligere, lungo l’omonima via si trova la “casa di Romeo“, la riconoscerete per la merlatura presente sulla sommità del muro di cinta e dell’abitazione. In via Cappello, invece è presente la casa di  Giulietta. Si tratta di una casa di origini medioevali con finestre ad archi lobati, lì potrete vedere il delizioso e famoso balconcino, oltre che la statua di Giulietta posizionata nel cortile. Immancabile la fotografia insieme ad essa mentre le si tocca il seno, pare infatti che la cosa porti fortuna. La casa di Giulietta è visitabile ed è possibile salire anche sul balconcino.

Proseguendo il percorso e la storia, si arriva a Lungadige Capuleti, dove, in una cripta nell’ex convento dei Frati Cappuccini, nella Chiesa del Convento di S. Francesco al Corso, vi commuoverete alla vista della tomba di Giulietta, un sarcofago aperto in un ambiente suggestivo a volte che ha visto in pellegrinaggio molti personaggi famosi del passato come Lord Byron, Charles Dickens e Maria Luigia Duchessa di Parma e Piacenza.

Passeggiando mano nella mano lungo l’Adige

Si dice che ogni strada a Verona conduca all’Adige: fiume placido e lento, attraversato da ponti quali il ponte Pietra e il ponte Scaligero, che accompagna in un itinerario ricco di storia e fede attraverso le chiese di Verona.

Si può iniziare dalla Basilica di S. Zeno, patrono della città, nella piazza omonima. Monastero benedettino romanico dell’VIII secolo, racchiude testimonianze ottoniane con le sue 48 formelle bronzee del portale, e rinascimentali con il meraviglioso trittico del Mantegna. Poco distante, la chiesa di S. Procolo, anch’essa romanica, e S. Bernardin, convento di frati minori con chiostri rinascimentali.

Si arriva poi al Duomo, un complesso formato da diverse basiliche: cristiana (chiostro della Capitolare), carolingia (detta S. Maria Matricolare), S. Elena, S. giovanni in fonte e infine l’attuale Duomo Maggiore, ricco di opere architettoniche, scultoree e pittoree.

Da non perdere Santo Stefano, con il corpo centrale paleocristiano e S. Fermo, prima convento benedettino e poi francescano.

L’Arena di Verona

Dopo il Colosseo e l’Anfiteatro di Capua, l’Arena di Verona è il più grande anfiteatro romano giunto ai giorni nostri. Costruito nella prima metà del I sec. A.C., fu teatro dei giochi dei gladiatori. In seguito ospitò giochi e manifestazioni decisamente meno cruenti, fino al Settecento, quando fu utilizzata per la famosissima caccia al toro, ma anche per giostre e commedie.

Dal 1913 l’Arena è nota nel mondo per la stagione lirica che ospita ogni estate, ma anche per i molti concerti di artisti di livello internazionale che si esibiscono tra le sue gradinate e che la scelgono sia per la bellezza del luogo che per la perfetta acustica. Molto famosa anche la mostra dei presepi provenienti da tutto il mondo che si svolge ogni anno nel periodo invernale.

L’Arena di Verona è di forma ellittica, con tre anelli concentrici: quello esterno formato da arcate su tre ordini, in pietra bianca e rosa; il secondo con due ordini di arcate e il terzo collegato al precedente da lunghe gallerie. La cavea – la gradinata – ha 44 gradini in grado di ospitare oltre 20.000 spettatori.

L’Arena di Verona è visitabile al suo interno ma tenete conto che durante la stagione dei concerti vi ritroverete con palchi montati e orari non sempre precisi per poter accedere.

Verona in camper romanticamente weekend - Arena di Verona

Cosa gustare: il cibo a Verona

La protagonista indiscussa di tutta la cucina veneta è una: la polenta di mais. Diverse sono le portate che essa accompagna qui.

La “pastissada de caval” merita di essere assaggiata, con carne lasciata a marinare in vino rosso e poi cotta con grande lentezza.

Altrettanto merita il manzo bollito con la “pearà”, salsa con pane grattugiato, midollo e grana diluiti in brodo.

E poi ancora gnocchi di patate e di malga e le sfogliatelle di Villabianca.

Non mancano di certo ottimi vini con cui annaffiare il tutto, in una terra che è consacrata ai vini bianchi quali il Soave, il Bianco di Custoza, il Tocai, il Pinot, il Prosecco, e il Gambellara con eccezioni di eccellenza tra i vini rossi come il Bardolino, l’Amarone Cabernet e il Merlot.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Info utili e link pubblicitari

Dove sostare con il camper

Per vedere tutti i campeggi, gli agricampeggi, le aree di sosta attrezzate ed i campeggi in cui è possibile sostare nel raggio di 20 km a Verona in ordine di distanza clicca qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Di tutto un pò
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
In vacanza con gli amici a 4 zampe
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi