Consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno - Copertina

Consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno…

 

Il bello del camper è quello di poterlo utilizzare per tutto l’anno, con le giuste precauzioni e avvertimenti si possono godere anche bellissime vacanze in montagna e sulle piste da sci, ecco i nostri consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

E’ tutto ok?

Primo dei consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno è quello di controllare prima della partenza che il riscaldamento sia funzionante. E’ impensabile decidere di partire se la stufa non funziona; il riscaldamento va sempre lasciato ad una temperatura minima per evitare che si ghiaccino le tubature dell’acqua. All’interno della cellula le tubature dell’acqua sono posizionate accanto alla canalizzazione dell’aria che evita così il loro congelamento.

Se avete intenzione di fare libera controllate anche che le batterie siano performanti, il consumo elettrico nella stagione invernale è nettamente superiore che nelle stagioni miti ed estive, sia per far funzionare il riscaldamento sia per il maggiore tempo che si trascorre all’interno della cellula.

Si parte!

Viaggiare sicuri è importantissimo, come descritto in questo articolo, a partire dal 15 novembre, scatta l’obbligo delle gomme invernali o delle catene a bordo. Nel caso non siate quindi equipaggiati di gomme termiche o m+s non dimenticate di caricare a bordo le catene!

Freddo… fa tanto freddo… 

I serbatoi dell’acqua chiara interni alle cellule difficilmente posso ghiacciare se il riscaldamento viene sempre mantenuto ad una temperatura minima, possono però ghiacciare i serbatoi delle chiare installati in un secondo momento e quelli delle acque grigie che sono posizionati fuori dalla cellula. Esistono liquidi dedicati che vanno versati negli scarichi dei lavandini che impediscono il congelamento dei serbatoi delle acque grigie, per quanto riguarda i serbatoi supplementari delle acque chiare, sconsigliamo il loro utilizzo in inverno. Il liquido può essere utilizzato anche nelle cassette wc.

Il ghiaccio potrebbe creare problemi anche alla saracinesca / valvola di scarico. Per ovviare a questo problema, in caso di temperature estremamente rigide, si può lasciare la valvola semi aperta ricorrendo ad un secchio per la raccolta o ancora meglio ad un serbatoio portatile per le acque grigie.

Gasolio artico/invernale in tutte le stazioni di servizio dal mese di novembre a febbraio viene erogato il cosiddetto gasolio invernale che fa sì che la paraffina presente nel gasolio non si solidifichi fino a una temperatura di – 10 gradi. Nelle zone con temperature più rigide come ad esempio nell’arco alpino, nei distributori viene erogato il “Gasolio alpino o artico” che sopporta temperature fino a -20 gradi (alcune tipologie arrivano a -30). Il problema quindi sussiste nel caso abbiate intenzione di andare in posti in cui le temperature si abbassano oltre i -10, in questo caso vi consigliamo di fare un pieno di gasolio una volta arrivati a destinazione, e di fare qualche chilometro per fare entrare il circolo il gasolio alpino o artico.

Tra i consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno sicuramente è bene non dimenticare quello di equipaggiarsi con bombole a propano, il propano infatti si ghiaccia a temperature molto più basse rispetto al butano. Se volete saperne di più sul tema bombole gas in inverno potreste leggere il nostro articolo di approfondimento.

Consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno - Bombole gas

Buona parte del freddo proviene dalla cabina, priva totalmente di riscaldamento. Esistono in commercio dei copricabina e dei separatori cabina/cellula, si può ricorrere anche ad una coperta pesante oppure un sacco a pelo aperto tra i sedili e la cellula per cercare di bloccare il freddo proveniente dalla parte anteriore. Potrebbe essere utile anche mettere qualcosa sul pavimento, come dei tappetini o della moquette che aiutano a riparare un po’ dal freddo.

Come riscaldatore supplementare alla stufa del camper il nostro consiglio è di ricorrere eventualmente ad un radiatore ad olio, meno pericoloso delle stufette a resistenza che possono facilmente incendiare vestiari o tessuti.

E adesso nevica…

In caso di nevicata improvvisa è sempre bene avere con sé una pala robusta per poter spalare l’eventuale neve che si forma attorno al camper e che potrebbe impedirci di uscire dalla nostra piazzola. Consigliamo una pala in alluminio, ottima anche per eventuale neve ghiacciata (ne esistono anche di pieghevoli).

Tra i consigli per utilizzare il camper in montagna in inverno ovviamente ci sono anche quelli di munirsi di abiti pesanti, piumoni, lenzuola di flanella e se siete estremamente freddolosi una borsa dell’acqua calda, potrebbe anche essere molto utile uno stendino portatile “a ragno” dove appendere ad asciugare sciarpe, berretti e guanti.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Di tutto un pò
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi