Luglio 2017: a tu per tu con Adamfresh

La nostra prova

Stiamo scrivendo questa recensione in camper con un’unità Adamfresh accesa a poca distanza. OK…faccio un passo indietro e comincio dall’inizio.

Quest’anno il caldo si è fatto e si sta facendo sentire precocemente ed in modo particolarmente pesante. Se si è in casa o in ufficio con l’aria condizionata nessun problema, tutto relativamente facile, ma se si è in vacanza con il camper o la roulotte e non si è optato per un condizionatore fisso (evaporativo o tradizionale che sia), o si è in tenda, oppure non si ha o non piace l’aria condizionata nemmeno in ambiente domestico, che fare? Quali sono le alternative possibili e facilmente realizzabili?

Abbiamo quindi deciso di provare alcuni dispositivi che possono aiutare ad affrontare questo periodo di grande calura e di valutarne pro e contro, così da fornire informazioni il più obiettive possibili a chi è in cerca di una soluzione all’afa che questa estate sembra non volere dare tregua.

Abbiamo contattato diversi produttori, ed il primo che ci ha risposto, mostrando una cortesia ed un’efficienza davvero encomiabili, è Cablofil, produttore e distributore di Adamfresh. In pochi giorni dalla nostra richiesta abbiamo avuto un Adamfresh in prova.

Il montaggio di Adamfresh richiede davvero poco tempo e non necessita di particolari doti tecnico-manuali.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

L’unità è di piccole dimensioni (cm 35x31x26H), il design è curato, accattivante e simpatico (ci ricorda tantissimo il robot protagonista del film Disney “Wall-e”), i materiali di costruzione sono solidi e di qualità, tutto made in Italy.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Dopo avere montato l’unità ed aggiunto acqua fredda (è possibile aggiungere acqua fredda, acqua e ghiaccio oppure acqua e “cuscinetti gel caldo/freddo”, ovviamente freddi) nell’apposito vano, è necessario attendere 10 minuti prima di mettere in azione Adamfresh (richiesto solo per le accensioni a filtro asciutto poiché il filtro all’interno deve assorbire l’acqua; questo tempo può essere diminuito bagnando il filtro direttamente).

Il pannello di controllo dell’unità è intuitivo e mostra i diversi tipi di ciclo disponibili. Proviamo il ciclo evaporativo, aprendo le bocchette e direzionandole in modo da essere investiti dal flusso d’aria uscente.

L’aria che esce dalle bocchette è fresca e, contrariamente a quello che si può pensare, anche se moderatamente umida non produce condensa. Il flusso d’aria produce un’indubbia sensazione di freschezza in chi vi si trova davanti. Se si è lontano, l’aria fresca arriva, ma molto meno. E’ importantissimo sottolineare che Adamfresh è un raffrescatore, non un condizionatore: ciò significa che non influisce sulla temperatura ambientale ma su come questa viene percepita dalla persona. In pratica, il termometro segna la stessa temperatura ma noi abbiamo meno caldo perché l’unità emette aria fresca indipendentemente dalla temperatura circostante.

Le dimensioni ed il peso ridotti lo rendono estremamente pratico e portatile: può essere agevolmente utilizzato in camper, nell’abitacolo come in cabina, ma anche all’aperto, in veranda o sotto il tendalino, in casa, in giardino, in ogni situazione in cui si abbia la necessità di avere aria fresca.

Abbiamo provato ad utilizzare Adamfresh in cabina di guida, in marcia, e il flusso d’aria fresca arriva sia a chi è in cabina che a chi siede in dinette (e non sono solo i bambini!). Ovviamente non pensate che sia come avere l’aria condizionata, non è così, ma per i camper che non sono provvisti di aria condizionata in cabina è davvero una valida possibilità.

Altra caratteristica interessante è la sua versatilità e multifunzionalità: Adamfresh può essere usato non solo come raffrescatore in estate, ma anche come umidificatore in inverno o come purificatore d’aria (con apposito filtro) in primavera, aspetto quest’ultimo non di poco conto per chi, come me, è allergico ai pollini. Con il kit di essenze, inoltre, diventa un “profumatore” d’ambiente e un “insetti-repellente”.

Parlando di “animali”, Adamfresh è provvisto di un apposito programma specificatamente realizzato per il benessere dei nostri amici pelosi che sicuramente apprezzeranno la fresca brezza in uscita dalle bocchette.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Adamfresh è completamente ecologico ed eco-compatibile: non utilizza nessun tipo di gas, solo acqua, ed ha ovviamente consumi molto molto ridotti (ricordiamo che può essere alimentato a 220V, a 12V e con la batteria interna).

Aspetto rumorosità: è sempre difficile dare un parere sulla rumorosità di un apparecchio perché è un aspetto decisamente soggettivo. La massima pressione acustica misurata con strumento dal produttore alla distanza convenzionale di 2 m e alla massima potenza delle ventole è di 76 db. Cerco di concretizzare questo dato: la rumorosità di Adamfresh è paragonabile più o meno a quella di un ventilatore; durante l’uso diurno, nessun problema, la sera dipende: se si ha bisogno di silenzio per dormire, in particolar modo se si selezionano velocità di ventilazione elevate, difficilmente ci si riuscirà. Per darvi un termine di paragone: il rumore alla minima velocità non sovrasta il canto delle cicale 😉

Adamfresh induce una sensazione di benessere nelle persone investite dal flusso d’aria uscente: per ottenere tale sensazione, è indispensabile che almeno una finestra (o un oblò) siano lasciati aperti così da consentire il ricircolo d’aria necessario. A mano a mano che ci si allontana dal flusso, la sensazione di fresco diminuisce fino a sparire completamente. E’ importante tenere quindi presente in fase di valutazione che Adamfresh deve funzionare a finestre aperte.

Questo significa che la sera, se si vuole dormire sotto il flusso d’aria fresca dell’apparecchio, bisogna tenere le finestre aperte (quindi luce e rumore provenienti dall’esterno possono essere filtrati con gli oscuranti). Per alcuni questo può essere un aspetto trascurabile o positivo, per altri negativo. Come sempre è tutto soggettivo.

Un aspetto non trascurabile di Adamfresh è il costo, che purtroppo non è alla portata di tutti, ma è giustificato dai materiali costruttivi di ottima qualità (box in poliuretano rigido, acciaio inox per alimenti) e dalla manifattura totalmente italiana (credetemi, non è una caratteristica di poco conto) e dall’estrema versatilità (alimentazione anche a batteria e possibilità di utilizzo in ogni ambiente sono solo alcune delle caratteristiche estremamente versatili di Adamfresh).

Immaginiamo che a questo punto vi chiediate: ma è meglio un raffrescatore o un condizionatore? Non è meglio e molto meno costoso avere un ventilatore?

La risposta è: dipende.

Al di là dei costi, la cui sostenibilità è assolutamente personale, sono apparecchi che esplicano funzioni diverse. Senza entrare in dettagli tecnici, di cui non ho competenza e che non sono oggetto di questo articolo (se avete necessità di entrare nel dettaglio dal punto di vista tecnico, potete lasciare un commento o mandare una e-mail a redazione@geniuscamping.com), possiamo affermare che

  • Se volete fresco ma non vi piace avere aria addosso, se desiderate un abbassamento della temperatura ambientale, il raffrescatore non è la scelta giusta, portatile o no che sia. Meglio optare per un condizionatore, che però richiede che le finestre di camper, roulotte o della stanza siano chiuse (e può non piacere).
  • Se volete un semplice movimento d’aria, alla temperatura che è, il ventilatore va benissimo.
  • Se invece tenere tutte le finestre chiuse non vi piace, se vi piace essere investiti da un flusso d’aria fresca, se avete necessità di un apparecchio di piccole dimensioni facilmente trasportabile, che funzioni anche in marcia (a 12v o con batteria interna) e che possa essere utilizzato ovunque voi siate, quindi non solo sul camper, ma anche in casa, in ufficio o all’aperto, Adamfresh fa sicuramente per voi.

Apriamo una piccola parentesi: al di là della scelta personalissima di acquistare o meno un raffrescatore evaporativo, possiamo affermare con grande tranquillità che Cablofil, produttrice e distributrice di Adamfresh, è un’azienda molto disponibile e attenta. Pensiamo che questo sia un valore aggiunto importante.

Terminiamo questa recensione con una nota personale: sul nostro camper non è montato alcun tipo di condizionatore o raffrescatore fisso, un po’ per scelta e un po’ perché fino ad ora non ne avevamo sentito la necessità (andiamo in vacanza in periodi in cui non c’è – solitamente – molto caldo). Quest’estate il caldo si è fatto sentire con largo, larghissimo anticipo e ci ha onestamente colti impreparati e soprattutto in un momento in cui eravamo già via e non potevamo fare scelte diverse. Abbiamo visto 44°C esterni, all’ombra, e abbiamo raggiunto e superato i 38°C interni, con camper all’ombra. Un incubo. Avevamo solo un ventilatore. Tutte le finestre del camper erano aperte ed il ventilatore acceso, ma dalle finestre entrava aria bollente ed il ventilatore sembrava un phon, non esagero. Se avessimo avuto Adamfresh in quel momento, i 38°C interni sarebbero rimasti più o meno gli stessi, ma invece di avere un ventilatore-phon puntato addosso, con zero beneficio, avremmo avuto aria fresca, un po’ come in spiaggia quando c’è vento fresco. La differenza (a mio parere abissale) tra un ventilatore e un raffrescatore evaporativo è che il primo fa circolare aria alla temperatura ambiente (quindi se è caldo, fa circolare aria calda, esattamente come avere un vento caldo addosso, meglio di niente, ma pur sempre vento caldo), il secondo fa uscire aria fresca (come essere al caldo ma con il vento fresco). Si può essere scettici quanto si vuole ma la differenza c’è.

Info utili e link pubblicitari

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Adamfresh è prodotto e distribuito da Cablofil.

Cablofil è una società nata a fine anni 60 e specializzata nella produzione di cablaggi ed assemblaggi elettrici industriali e per automotive. Nel 2012 Cablofil crea un team di persone per la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di Adamfresh.

Il costo di Adamfresh EU 4500 MAH è di € 1210,00

Per maggiori informazioni:

www.adamfresh.it

info@adamfresh.it

CABLOFIL snc – Via M.L. King 26 – 46020 Polesine di Pegognaga Mantova – Italy – Tel. +39 0376 525464

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Di tutto un pò
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi