Come scegliere il camper giusto per le proprie esigenze tra furgonato, mansardato, semintegrale o motorhome? Qui le caratteristiche dei motorhome

La differenza tra camper furgonatimansardati, semintegrali e motorhome (o integrali) non è più così distinta come in passato e la scelta della tipologia giusta per le proprie esigenze non è semplice.

Ogni tipologia ha caratteristiche specifiche e caratteristiche in comune con le altre tipologie, pro e contro. Vediamo quali sono quelli dei motorhome.

Motorhome o integrali

Considerato da molti un punto di arrivo, il motorhome rappresenta quasi sempre la scelta più esclusiva e prestigiosa nel panorama delle varie tipologie. Il tipo di costruzione integrale infatti comporta generalmente costi di realizzazione più alti portando quasi sempre i motorhome nella zona alta del listino dei costruttori.

È doverosa una premessa: il mercato offre una vasta scelta, partendo da modelli allestiti su meccaniche omologate entro i 35 quintali fino ad arrivare a modelli extralusso su meccaniche di camion e pullman con dimensioni e prezzi extra.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Per evitare di falsare il confronto con le tipologie analizzate nei precedenti articoli nell’analisi dei pro e contro prenderemo in considerazione i motorhome appartenenti alla tipologia “patente B”.

La progettazione e realizzazione di un veicolo integrale, partendo dalla meccanica “nuda”, se da un lato fa lievitare i costi, dall’altro lascia più libertà ai designer, permettendo di creare linee non vincolate alle cabine commerciali dei mezzi da cui derivano, linee solitamente più accattivanti e che risentono meno del passare del tempo e dei vari restyling dei veicoli su cui vengono allestiti i motorhome.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Essendo veicoli destinati alle zone alte dei listini, i motorhome sono solitamente costruiti con accorgimenti e tecnologie che permettono di avere prodotti di qualità alta e quindi destinati a durare. Anche per questo, quindi, il motorhome spesso rappresenta la scelta definitiva di molti camperisti.

In realtà negli ultimi anni alcuni costruttori hanno presentato veicoli integrali che, collocandosi nella fascia media, possono fare concorrenza a molti modelli di mansardati o profilati e questo ha permesso di poter valutare il motorhome come alternativa anche per molte giovani famiglie.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Cerchiamo quindi di capire quali sono i vari aspetti che possono far propendere o meno la scelta verso il motorhome.

Il primo aspetto è sicuramente legato a quanto detto sopra: una linea più accattivante e personale e il fattore esclusività a volte sono sufficienti per scegliere questa soluzione.

Ma il camper integrale ha anche altre frecce al suo arco.

La quasi totalità dei motorhome moderni ha come scelta progettuale la semi-dinette, che si sviluppa in varie accezioni più o meno spaziose ma che ha come comune denominatore l’assenza del divanetto contromarcia.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Questa caratteristica permette di avere le sedute posteriori più vicine come succede anche nei profilati e mansardati con semi-dinette, ma nel motorhome, grazie alle ampie vetrature della zona cabina, si ha una visibilità in viaggio sconosciuta agli altri tipi di veicoli ricreazionali.

Questa scelta inoltre permette di avere zone giorno molto ampie in cui i sedili guida diventano parte integrande del living sia dal punto di vista funzionale che visivo, rendendo la zona cabina un tutt’uno con il resto della cellula. In questo modo, la zona giorno acquista un fascino particolare tipico dei motorhome.

In realtà quel senso di spazio e ampiezza è solo molte volte una sensazione: metro alla mano, infatti, ci si rende conto che gli spazi fruibili (distanza tra le sedute, altezza nella zona cabina, distanza dal tavolo) sono del tutto sovrapponibili a quelli di un profilato o mansardato con lo stesso tipo di dinette. Lo spazio in più che regala l’indiscutibile sensazione di ariosità rimane dietro ai sedili cabina, una volta che questi vengono girati, ed è dovuto soprattutto dalla maggiore distanza del parabrezza e delle pareti laterali.

Prerogativa di quasi tutti i motorhome è la presenza del letto basculante, che permette di avere 2 posti letto sempre pronti e facilmente disponibili. A differenza del basculante presente sui profilati, nei motorhome questo letto solitamente occupa solo la parte anteriore. Questo permette di avere buona parte della dinette fruibile anche con il letto abbassato e di lasciare ovviamente libera anche la porta della cellula.

Inoltre, il letto basculante scende ad una altezza che molto spesso lo rende accessibile anche senza l’utilizzo di scalette o gradini, e per lo stesso motivo l’altezza disponibile sul letto è solitamente superiore a quella che troviamo nel letto dei mansardati o dei profilati con basculante.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Quindi il motorhome è più bello, mantiene meglio il prezzo, è più spazioso ed ha un letto più fruibile. Allora quali sono i punti a sfavore di questa scelta?

Innanzitutto, il prezzo di acquisto. A parità di fascia, dimensioni e disposizione, un motorhome ha un prezzo più alto di circa un 20-30% rispetto all’equivalente modello mansardato o profilato.

Inoltre, la costruzione integrale della parte anteriore fa sì che i ricambi necessari ad eventuali riparazioni dovute ad incidenti o piccoli urti possano essere più onerose e difficoltose. Un parafango, un paraurti, un parabrezza prodotti in piccola serie hanno sicuramente un costo superiore rispetto a quelli di un veicolo commerciale di grande produzione e a volte può succedere che se il camper non è recente si abbiano difficoltà a reperire il ricambio. Questo, tuttavia, può valere anche per un veicolo nuovo; ritrovarsi a 2000 km da casa senza uno specchietto o con il parabrezza crepato può diventare complicato se il ricambio non è reperibile presso la rete commerciale del veicolo su cui è allestito il nostro camper.

Un altro aspetto a volte sottovalutato riguarda il comfort termico. Se da un lato (e questo è un pro) la struttura stessa del motorhome fa sì che la zona cabina rappresenti a tutti gli effetti una continuazione della cellula abitativa garantendo una maggiore uniformità nella distribuzione del calore, dall’altro in estate, quando il grande parabrezza rappresenta la zona più vulnerabile all’irradiazione solare sia in viaggio che in sosta, la situazione può cambiare. Il letto basculante, infatti, si trova a ridosso del parabrezza e questo in alcuni casi può creare disagio. L’assenza della cabina in lamiera riduce le problematiche di dispersione termica, che in un motorhome riguardano prevalentemente le superfici vetrate. In inverno quindi un motorhome può garantire quasi sempre un miglior comfort a bordo.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Un altro aspetto da valutare nella scelta riguarda la capacità di stivaggio. Soprattutto a confronto con l’equivalente modello mansardato, il motorhome spesso risulta perdente nella volumetria dei pensili nella zona anteriore. La presenza del letto basculante, infatti, in molti casi riduce lo spazio a disposizione.

Vero è che spesso il motorhome dà la possibilità di sfruttare in modo più funzionale alcune zone come la cabina guida più larga, quindi se stiamo valutando l’acquisto di un motorhome per una famiglia di 4 persone è bene valutare il numero, le dimensioni e la collocazione dei vani di stivaggio.

Parlando di equipaggio familiare va sottolineato un aspetto che tocca soprattutto la produzione recente.

Il motorhome si differenzia dal profilato e dal mansardato principalmente nella zona anteriore, in quanto la zona posteriore e centrale permette di utilizzare le stesse disposizioni.

In realtà bisogna osservare come alcune soluzioni siano praticamente scomparse dai listini di quasi tutti i costruttori, trovare un motorhome con i letti a castello (soluzione che incontra spesso il favore di chi ha più di un figlio) è praticamente impossibile. Ovviamente anche in questo caso esistono alcune rare eccezioni.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Molti motorhome di fascia medio-alta, inoltre, hanno spesso solo 3 posti omologati e quasi mai più di 4.

Questo, insieme al prezzo di acquisto più alto, è forse il fattore che limita maggiormente la diffusione del motorhome come mezzo dedicato alla famiglia, pur essendo un’alternativa reale al mansardato.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Dopo i motorhome, leggete l’articolo sulle caratteristiche dei mansardati, su quelle dei semintegrali e i furgonati per scoprire quale camper fa al caso vostro!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Di tutto un pò
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
In vacanza con gli amici a 4 zampe
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Prodotti e accessori
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi