Trucchi per cucinare in camper e non impazzire - Copertina
Trucchi per cucinare in camper e non impazzire - Copertina

Trucchi per cucinare in camper, ecco come semplificarsi la vita in camper quando si tratta di dover preparare da mangiare mentre si è in vacanza.

Spazi di manovra limitati, stoccaggio ridotto, poca voglia di perdere tempo… effettivamente si è in vacanza… A volte cucinare in camper potrebbe diventare un incubo e mangiare sempre al ristorante è davvero troppo costoso!

ecco alcuni trucchi per cucinare in camper

Parlando di vacanza per l’appunto, probabilmente il pensiero primario è quello di rilassarsi e non di doversi trovare a cucinare per svariate ore al giorno e poi lavare una pila infinita di stoviglie, piatti e tegami. Un’ottima maniera per risparmiare tempo quando si tratta di cucinare in camper è sicuramente quella di preparare in anticipo alcune cose da mangiare che si prestano ad essere conservate e che possono essere mangiate anche fredde.

Via libera a insalate di riso o di pasta che possono essere conservate in contenitori ermetici per qualche giorno. Anche prodotti panificati fatti in casa come pizze o focacce (da consumare magari con salumi) possono durare qualche giorno e sfamare abbondantemente. Verdure grigliate, gratinate o perché no a dei buonissimi pomodori ripieni di riso potrebbero essere una soluzione ottimale per un pranzo o una cena veloce.

I sughi pronti in barattolo sono una manna dal cielo per preparare un piatto di pasta in pochi minuti, se siete amanti della cucina potreste poi cimentarvi nella preparazione di sughi pronti fatti in casa.

Tanto di cappello a quelle signore che riescono a preparare la pasta fresca anche in camper, ma per quelle come me che vogliono cose spicce si apre il girone delle insalatone condite con formaggi o tonno, pinzimonio e tutto quanto è possibile consumare freddo.

Trucchi per cucinare in camper cartoon

La pianificazione dei pasti per quanto ottimale per salvare soldini quando si è a casa mi pare un po’ forzata quando si è in vacanza. Trovo sia molto interessante sperimentare prodotti del luogo dove ci si reca in vacanza e l’acquisto di prodotti tipici nei negozietti dei paesi o dai produttori locali possono servire a far capire che il turismo in camper è una risorsa. Ci sono però prodotti a lunga conservazione che sempre comodo avere con sé. Oltre ai già sopra citati sughi pronti, meglio avere con sé biscotti, latte, fette biscottate, pasta e condimenti vari. Lo scatolame, come ad esempio fagioli, piselli e ceci potrebbe risolvervi alcune serate.

Trucchi per cucinare in camper e non impazzire - mercato

L’attrezzatura da cucina, visto il poco spazio, deve essere ridotta all’osso, meglio prediligere quindi oggetti impilabili come i set di pentole da campeggio o oggetti richiudibili come ad esempio gli scolapasta in silicone o le ciotole in silicone. Per quanto riguarda la preparazione della pasta, è sicuramente molto comodo avere una pentola con pastaiola incorporata nella quale potrete anche far raffreddare l’acqua per poi utilizzarla per il lavaggio dei piatti, come indicato nel nostro articolo su cui indichiamo qualche espediente per risparmiare acqua e batteria. Per i cappuccini potreste comprare un montalatte manuale che riesce a dare risultati strabilianti e una frusta a manovella potrebbe tornarvi utile per la preparazione di omelette o per montare della panna. Lo sapevate che esistono anche delle bilance pieghevoli?

Prediligete I contenitori richiudibili per gli alimenti a lunga conservazione come biscotti, merendine confezionate, farina o pasta ecc. saranno utilissimi per preservare il cibo da eventuali attacchi da parte di formiche o altri insetti.

Se lavate i piatti in camper fate attenzione a quello che buttate nel secchiaio, o che inavvertitamente può infilarsi giù per lo scarico. Oltre ad avere problemi di intasamento, gli avanzi di cibo finiti nel serbatoio delle acque grigie potrebbero emettere un odore veramente sgradevole. Una soluzione a questo inconveniente? L’acquisto di una bacinella da riporre nel secchiaio.

Lo spazio a disposizione è sicuramente poco, l’ordine è quindi una cosa importante, non appena avete finito di utilizzare una cosa riponetela al suo posto onde evitare di ritrovarsi in una situazione post apocalittica. Un sistema per recuperare un po’ di spazio? I taglieri adattabili ai secchiai, nel caso il vostro camper non ne sia provvisto sappiate che se ne trovano in commercio di varie tipologie adattabili a diverse misure.

Se potete, cucinate all’aperto. Diciamocelo, le cappe di aspirazione dei camper non sono sicuramente il massimo, l’acquisto di un barbecue/fornelletto a gas multifunzione potrebbe essere un’ottima soluzione, sia per fare grigliate che per cucinare alimenti che se preparati all’interno del camper potrebbero lasciare odori sgradevoli o impregnare i tessuti della dinette. In questo articolo potrete vederne di diversi modelli e trovarne uno che può fare al caso vostro.

Per il resto, se proprio siete in giornata no affidatevi a qualche rosticceria 😉


Per altri suggerimenti su attrezzature da cucina leggete: Quali oggetti non possono mancare sul camper?

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Articoli in evidenza
Basilicata
Campania
Campeggi & c.
Camper
Camper, roulotte e tenda
Centro
Città
Di tutto un pò
Dicembre 2018
Emilia-Romagna
Emilia-Romagna
Eventi e Raduni
In vacanza con gli amici a 4 zampe
Isole
Lago
Lazio
Lombardia
Marche
Mare
Montagna
News
Nord
Notizie di cronaca
Novembre 2018
Piemonte
Pleinair lifestyle
Pleinair tech
Prodotti e accessori
Puglia
Puglia
Salone del Camper 2017, Parma
Sardegna
Sardegna
Sicilia
Speciale Carnevale 2018
Speciale Pasqua 2018
Speciale Turismo & Outdoor Parma 2018
Spunti di viaggio
Sud
Tenda e c.
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Veneto

Categorie

Archivi