immagine iscrizione newsletter

Cavalcando l’onda ecologista di attori e VIP molte società hanno scelto di utilizzare il “green” per il proprio marketing. Peccato che in questo caso rete e giornalisti ci siano cascati in pieno

Di cosa parlo? Dell’Orange Solar Tent, la tenda green per eccellenza.

Bellissima, futuristica, il Santo Graal dei tendaroli ecologisti: pannelli solari che si orientano come i girasoli, prese USB ovunque, design di grande impatto.

Blog e testate giornalistiche hanno dato ampio risalto alla tenda regina delle innovazioni ecosostenibili del plein-air nel 2016, promettendone la commercializzazione entro l’anno (quell’anno, il 2016).

Peccato che la commercializzazione non sia mai stata nemmeno presa in considerazione, perché Kaleidoscope, società di marketing e comunicazione statunitense, non ha progettato questa meravigliosa tenda green per la vendita bensì per una campagna di marketing di Orange UK, compagnia telefonica britannica: un vero colpo di genio.

Secondo alcuni siti esteri, l’Orange Solar Tent non esisterebbe solo sulla carta ma sarebbe stata realmente prodotta e presentata in occasione di concerti e festival della musica.

Appare assai strano, però, che nell’era di Facebook ed Instagram in cui si fanno foto anche alle lettiere dei gatti non si riesca a trovare una sola immagine della versione reale di questa virtualissima tenda, ma solo un rendering.

Progetto innovativo o perfetta strategia di marketing? Lascio la risposta a voi.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!