immagine iscrizione newsletter

Il Santo Graal dei camperisti si chiama power station, o generatore solare, ed è prodotto da BLUETTI, azienda leader nel settore delle power station (o generatori solari) con batterie agli ioni di litio (LiFePO4, o litio ferro potassio). Grazie a questi dispositivi si può avere autonomia elettrica sul camper, che per un camperista significa non dovere dipendere dalle colonnine delle aree di sosta e dei campeggi. Ora vi spiego il perché.

Se si utilizzano dispositivi elettrici a basso consumo e per un breve tempo, è sufficiente dotare il camper di un inverter ad onda pura e di una batteria servizi AGM (come abbiamo fatto noi nel 2016): questo sistema consente tranquillamente l’utilizzo di un computer portatile e, per breve tempo, di un phon domestico, di un frullatore ad immersione, di un fornetto, ecc.. Per breve tempo però, altrimenti la batteria si scarica troppo. Se si utilizzano dispositivi a basso consumo (massimo 150W) si può valutare l’Efoy, generatore a cella combustibile, ma il rapporto prezzo-resa lo rende adatto solo a casi davvero particolari. Se si utilizzano apparecchi con consumo importante, diciamo dai 600W in su, la storia cambia completamente. Un esempio su tutti: il condizionatore nella cellula (tipo un Dometic).

Se si ha un condizionatore e lo si vuole utilizzare “in libera”, cioè fuori dai campeggi e dalle aree di sosta, fino a non tanto tempo fa c’erano solo due possibilità:

  1. Generatore di corrente a carburante
  2. Impianto fisso con batterie al litio (o ioni di litio), tipo gli impianti della NDS per capirci
  1. Generatore di corrente a carburante

Pro: autonomia illimitata, basta andare dal distributore e fare “il pieno”, anche se con il pieno il massimo di autonomia elettrica è di 3 o 4 ore

Contro: rumoroso (impossibile usarlo se si è vicino ad altre persone senza disturbarle e rischiare vivaci reclami), puzzolente (i gas di scarico e il carburante, per quanto sia, puzzano, c’è poco da fare), costoso (se si considerano il costo di acquisto e il costo del carburante, la corrente elettrica prodotta è davvero costosa), dannoso per l’ambiente (ha un motore a scoppio, a benzina o diesel, in entrambi i casi è inquinante)

  1. Impianto fisso con batterie al litio (tipo quelli dell’azienda NDS)

Pro: basso impatto ambientale (le batterie si ricaricano con i pannelli solari o tramite le colonnine elettriche), buona autonomia (si dipende da fonti di ricarica, rinnovabili come nel caso di pannelli solari, o corrente elettrica)

Contro: costo davvero alto (se fatto fare in un’officina specializzata, e decisamente è una cosa che non può essere lasciata al fai-da-te improvvisato, si parla di una spesa nell’ordine di 4000 euro), limiti nell’utilizzo degli apparecchi (non viene garantita dagli installatori la reale possibilità di utilizzo del condizionatore, tanto per essere chiari)

La chiave di volta, il prodotto che davvero risolve la questione, è una power station BLUETTI.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Cos’è una Power Station BLUETTI?

In estrema sintesi, una power station BLUETTI (detto anche generatore solare o centrale elettrica ricaricabile portatile) è un impianto di batterie al litio LiFePO4 con inverter ad onda pura portatile. E sottolineo portatile!

 

Pro e Contro di una Power Station BLUETTI

Tantissimi i pro: basso impatto ambientale (le batterie si ricaricano con i pannelli solari o tramite le colonnine elettriche), buona autonomia (si dipende da fonti di ricarica, rinnovabili come nel caso di pannelli solari, o corrente elettrica), prezzo assolutamente vantaggioso rispetto agli impianti fissi con batterie al litio ed inverter, costo dell’energia elettrica vantaggioso rispetto ai generatori di corrente a carburante, e portabilità (la portate in camper solo quando ne avete bisogno, può essere usata a casa e in tutte le situazioni, e sono davvero tante se ci si pensa, in cui farebbe comodo avere corrente elettrica a disposizione e non la si ha).

Contro: rispetto a un generatore di corrente a carburante, il cui funzionamento ed erogazione di corrente dipendono dal combustibile che è reperibile in qualsiasi condizione meteo, il generatore solare o power station consente una minore autonomia poiché la ricarica (e quindi l’erogazione di corrente) dipende da pannelli solari (quindi dalle condizioni meteo) o dalla corrente elettrica AC (quindi dalla presenza di una colonnina, o di una rete elettrica di tipo domestico a 220V.

Modello BLUETTI AC200P

Qui di seguito potete trovare la nostra videorecensione:

Queste le caratteristiche principali della POWER STATION BLUETTI AC200P:

  • 2000Wh/2000W, con DOD dell’82% circa, pari a una resa effettiva di 1650W circa, con potenza di picco di 2000W (*)
  • 13 uscite
  • 5 modalità di ricarica: AC 220V; pannello solare; accendisigari; generatore; batteria al piombo
  • Display LCD Smart Touch
  • Ricarica standard in 5.5 ore: 350W AC
  • Ricarica combinata in 2-2.5 ore: 700W Solare + 500W AC
  • Ricarica rapida in 2-2.5 ore: Adattatore AC doppio (500W)
  • Eco-friendly, senza utilizzo di gas, silenziosa grazie alle ventole a velocità variabile

Abbiamo testato la BLUETTI AC200P con una piastra ad induzione Philips.

(*) Per testarne la durata, abbiamo impostato la piastra ad 800W (consumo effettivo rilevato con contatore di consumo corrente esterno pari a 850W): la Power Station BLUETTI AC200P ha erogato la corrente necessaria al funzionamento della piastra elettrica per 1 ora e 55 minuti, senza essere collegata a pannelli solari. Grazie all’inverter da 2000W, sarebbe stato possibile utilizzare la piastra ad induzione anche a 2000W (per un periodo di tempo molto più breve, ovviamente).

Nota importante: se volete ricaricare il modello AC200P di BLUETTI tramite pannelli solari, la ricarica deve essere effettuata con una tensione minima di 35 V (e massima di 150 V); quindi è possibile collegarla a: più pannelli (almeno 3) da 12V con la stessa potenza collegati in serie, più pannelli (almeno 2) da 24V con la stessa potenza collegati in serie, oppure uno o più pannelli da 36V collegati in serie o in parallelo.

Specifiche tecniche del modello BLUETTI AC200P:

Batteria

Capacità: 2000Wh

Tipo di celle: LiFePO4

Ciclo di vita: 3500+ cicli di vita all’80% della capacità per preservare la durata delle batterie

Sistema di gestione: regolatore di carica MPPT, protezione batteria scarica

Durata di conservazione: carica ogni 3-6 mesi

Uscite

2 prese AC; 1 porta RV 12V/25A; 2 postazioni di ricarica wireless; 1 porta USB-C PD 60W ricarica rapida; 4 porta USB-A da 5V/3A; 1 presa accendisigari 12V/10A; 2 porta DC da 12V/3A

Informazioni generali

Peso: 27,5 kg – Dimensioni: 42x28x38,6 cm – Temperatura di funzionamento: 0-40°C – Garanzia: 24 mesi – Accessori optional: pannello solare da 120W e pannello solare da 200W

Costo: € 1799,00 (IVA e spedizione comprese), con possibilità di sconti per acquisti sul sito BLUETTI. Clicca qui per accedere direttamente al sito Bluetti

Seguiteci per altri test e applicazioni di uso delle power station!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo 'Like' cliccando sul pulsante!